Marilena Manzella

Marilena Manzella nasce a Carini in provincia di Palermo nel 1977. Ha conseguito il diploma all'Accademia di Belle Arti di Palermo, sezione pittura, nel 2000 e oggi lavora e vive a Cinisi dove con uno stretto gruppo di amici ha creato un laboratorio di scenografia. I lavori più frequenti sono enormi sculture di polistirolo destinate a scenografie teatrali e cinematografiche. Nel 1995 partecipa alla mostra "Europalia... Artisti indipendenti" allestita presso Villa Belvedere a Monreale. Nel 1997 espone alla collettiva di incisione presso Palazzo Cataldi di Terrasini (PA). Nel 1998 lavora per circa due anni al restauro degli affreschi di Palazzo Ziino a Palermo. Nel 2000 lavora al restauro pittorico del teatro di Racalmuto (AG). Nel 2001 collabora al restauro ligneo del coro dell'Abbazia di San Martino delle Scale (PA). Nel 2002 espone per la personale di pittura "Il colore della luce" presso il monastero di San Basilio a Palermo. Sempre nel 2002 inizia la collaborazione con i registi palermitani Ciprì e Maresco per quanto riguarda le scenografie del film "Il ritorno di Cagliostro", negli anni a seguire per lo spettacolo teatrale "Viva Palermo e Santa Rosalia" presentato a Bologna per la rassegna di cinema del 2005, in seguito collabora a diverse scenografie per emittenti televisive e produzioni cinematografiche e pubblicitarie.