Lucia Buono

Consegue la maturità classica e si diploma all’Accademia di Belle Arti di Bari, città in cui vive. Inizia l’attività espositiva nel 1980 conseguendo il IX Premio Lubiam, Palazzo Ducale di Sabbioneta, Mantova. Espone in numerose mostre personali a Bari, Savona, Zagabria, Foggia, Cosenza, Mestre, Prato, e in prestigiose collettive nazionali ed internazionali, tra cui: 1985, Una Giovanissima Generazione nell'Arte italiana, Fortezza Medicea, Siena; 1985-87, Salon d'Automne, Grand Palais, Parigi; 1986, Figure dallo sfondo 2, Palazzo dei Diamanti, Ferrara; 1990, Under 35, Arte Fiera, Bologna; Luna, Nuovo Aleph, Milano; 1991, Scansione Metrica, Art Jonction, Nizza; XLI Rassegna d’Arte “G.B.Salvi e Piccola Europa”, Palazzo Oliva, Sassoferrato; 1996, Rassegna d’Arte Contemporanea, Palazzo della Cultura, Podgorica; La Galleria che non c’è, Expo’ Arte, Bari; 1997, Cimento del Segno, Castello di Bitritto, Bari; Prima Triennale d’Arte Sacra Contemporanea, Seminario Arcivescovile, Lecce; 1998, New Art Italy, Museo Campano, Capua; Arte in Regione, Castello Svevo, Bari; 1999, Art&Maggio ’99, Luci del Paesaggio Pugliese, Stadio della Vittoria, Bari; 2000, Ovali Rotariani 2, Rotary Scala, Milano; 2007, Contrappunti convergenti, Arte&Immagine, Bari; 2009, Rassegna internazionale d’arte”, Slovenskeho Rozhlasu, Bratislava. Nel 2011 partecipa al Padiglione Italia, 54a Biennale di Venezia, Palazzo degli Alessandri, Viterbo. Nel 2015 ottiene la Medaglia d’oro della Camera dei Deputati al XLII Premio Sulmona.