Gianfranco Nicolato

Vive e lavora a Vimodrone (MI). Nel 2003 è socio fondatore del rinnovato a Napoli Movimento Arte Madi Italia. Dal 1957 al 1963 studia pittura e scultura all’Accademia di Belle Arti di Brera. Dopo il periodo figurativo, inizia una serie di ricerche che vanno dall’informale materico all’action painting, ma la casualità di queste opere lo spinge verso un ordine morale e cromatico dove l’invenzione e la creazione dell’opera diventa prioritaria. Nel 1970 inizia il percorso verso l’astrazione geometrica, in cui, dopo aver precisato il suo linguaggio all’interno dei valori del neo-astrattismo geometrico, emergono valori basilari come forma, colore e spazio. Chiude questa importante esperienza nel 1990 con una installazione presso lo Studio D’Ars di Milano, dove tutte le opere in forme geometriche spaziano sulle pareti dello studio, diventando opere Madi. Nel 1994 entra nel Movimento Madi Internazionale ed è presente in tutte le rassegne del Movimento tra le quali: 50 anni di Madi, Saragozza, Spagna (1996); Arte Madi Italia, Galleria Arte Struttura, Milano (1996); Arte Madi, Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia, Madrid (1997); Euro Festival Madi, Györ, Ungheria (1998); Da Madi a Madi, Galleria d’Arte Moderna, Gallarate (1999); Arte Madi, Napoli (2000); Arte Madi Freie Geometrie, Ettlingen, Germania (2001); Arte Madi Italia, Museo Magi 900, Pieve di Cento, Bologna (2002); Madi Museum and Gallery at Kilgore Law Center, Dallas, USA (2003); Madi Internacional, Museo de Arte Contemporáneo Latino- Americano, La Plata, Argentina (2003); Madi Out of Frame, Gallery Durban Segnini, Miami (2004); Madi Internacional, Museo Borges, Buenos Aires (2004); Madi Internacional, Caracas, Venezuela (2005); Dal Suprematismo al Suprematismo Mosca, Russia (2007); Madi Italia, Galleria Verifica 8+1, Mestre (2007); Madi Noir et Blanc, Galerie Orion, Parigi (2007); Movimento Madi, Buenos Aires 1946, Parigi (2008); Maison de l’America Latina, Parigi (2008); Madi come invenzione, Galleria Marelia, Bergamo (2009); Madi Bichrome, Montigny, Francia (2009); Madi Complementarità, Castel dell’Ovo, Napoli (2010); Sala Madi, Museo Magi 900, Pieve di Cento, Bologna (2010); Madi Geometrie di Luce, Trapani (2011); Carmelo Arden Quin & C., Musée d’Art et Histoire, Cholet, Francia (2011); Madi Oltre lo Spazio, Galleria Monteleone, Palermo (2012); Madi Una geometria oltre le regole, Accademia Tadini, Lovere, Bergamo (2012); Collettiva Madi, Orie Art Gallery, Tokyo (2012); Madi Univerzuì, Budapest, Ungheria (2013); Premio Internazionale Lìmen Arte 2014, Vibo Valentia (2014), dove espone opere pensili Double Face, che permettono di essere modificare manualmente dai fruitori.