Enea Mancino

Dagli anni ’70 è tra i promotori di tutte le iniziative espositive della Galleria San Carlo di Napoli. Nel 1985 partecipa alla FIAC di Parigi e ad Art Cologne di Colonia. Nel 1986 è ospitato presso lo studio di Salvatore Presta, a Genova, e partecipa alla rassegna Le prove della qualità, in cui espone, per la prima volta in Italia, Carmelo Arden Quin. Nello stesso anno partecipa all’XI Quadriennale di Roma e alla Universität des Landes Hessen, K18, Kassel. Invitato da Piero Dorazio, nel 1987 partecipa alla XXX Biennale Nazionale d’Arte Città di Milano, Palazzo della Permanente. Prende parte a Napoliscultura, Palazzo Reale Napoli, 1988. Dal 2009, l’attività espositiva internazionale s’intensifica con la partecipazione a numerose mostre, tra cui Museo de Arte Contemporáneo Francisco Narvàez Polamar, Venezuela; Museum Geometric and Madi Art, Dallas (USA), 2010, Simposio e Mostra Internazionale, Accademia d’Ungheria, Roma; Convergenze geometriche, Reggia di Caserta, Caserta; Buda University, Budapest, Ungheria; Rassegna MADI, Complementarità, Castel dell’Ovo, Napoli; MADI Una geometria oltre le regole, Museo Atelier Tadini, Lovere (Bergamo); Group, Factory 49, Sydney (Australia); Madi oltre lo spazio, Galleria Monteleone, Palermo; Madi Group, Sarvisvaara (Svezia); Jorge Hulian Gallery, Miami (USA); Galeria Arte Diez, Caracas (Venezuela); Orie Art Gallery, Tokyo (2014). Vive e lavora a Napoli.